Festival della letteratura per ragazzi

 

“Liberalibro Gallicano” 18/21 maggio 2016

 

L’Amministrazione comunale di Gallicano, in collaborazione con “Tra le righe libri”, organizza il 1° Festival del libro per ragazzi, un evento che vuole essere un'esclusiva per l'intero territorio della Valle del Serchio, promuovendo la cultura letteraria sia a livello locale che nazionale con un ritorno di immagine per l'intero territorio garfagnino.
Questa vuole essere un'iniziativa culturale legata al libro e alla lettura coinvolgendo editori, scrittori, gruppi teatrali, in collaborazione con tutte le scuole di ogni ordine e grado, le Proloco, le biblioteche, le associazioni culturali nonché le famiglie degli alunni.
La manifestazione di Gallicano presenta un'ampia gamma di iniziative:  laboratori didattici, incontri tra autori e classi scolastiche, spettacoli teatrali, una mostra di volumi in esposizione e vendita, concorsi per le scuole.
Di seguito il programma dell'evento.

Mercoledì 18 maggio – Scuola per l’infanzia:

PINOCCHIO È, CHI PINOCCHIO FA!!!di e con Massimo Lerose.

Lo spettacolo è caratterizzato da elementi semplici e accattivanti che permettono ai bambini, seppur in età molto precoce, di prendere parte attiva alla messa in scena. L'attore Massimo Lerose, oltre ad essere il narratore del libro per bambini (ma anche per adulti!) più famoso del mondo, sarà la spalla dei bambini che via, via si alterneranno sul palco ricoprendo i vari ruoli della fiaba.“Pinocchio è chi Pinocchio fa” è un modo innovativo di far conoscere i libri e le loro storie ai piccoli lettori rendendoli protagonisti.
L’autore viene da Terracina (Latina) e si occupa di libri, narrazioni per bambini, incontri.
Massimo Lerose è nato il 25 marzo del 1978. Laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo, ha studiato con alcuni dei più grandi scrittori del novecento, fra cui Vincenzo Cerami e Sergio Donati.
Lavora come attore, regista e sceneggiatore. E’ direttore editoriale della casa editrice Innuendo. Ha al suo attivo quattro cortometraggi presentati in vari festival e rassegne, tre commedie teatrali, diverse regie e moltissimi ruoli che lo hanno visto calcare le scene dei teatri di tutta Italia. Svaria dalla scrittura prettamente comica del cabaret all’italiana a quella più anglosassone della commedia degli equivoci, da quella intimista di alcuni suoi lavori per il cinema a quella realistica dei suoi racconti brevi.“Apnea”è il suo romanzo d’esordio; un giallo che mescola il crudele divertimento di un serial killer alla cinica e beffarda casualità che può stravolgere una persona normale, che abita in una città normale e che fa una vita normale; troppo normale per passare inosservata alla casualità.

Giovedì 19 maggio– Scuole elementari:

L'ARRUFFASTORIE – Un racconto che parla di bambini

di e con Agnese Manzini, Ilaria Bandini e Martina Bianchi.

Un dispettoso e misterioso elemento chiamato L'Arruffastorie confonde le storie e la memoria di chi le racconta! Come riusciranno tre imbranate ragazze a mettere tutto a posto? Ma con l'aiuto dei bambini!
È solo ricordando e raccontando le storie che tutto tornerà a posto. E in un buffo percorso fatto di nonne cattive che mangiano lupi, principesse che sposano draghi e altre bizzarrie, riscopriremo l'importanza dei nostri amati libri.

Venerdì 20 maggio – Scuole medie:

SHELLSHOCK – SCEMI DI GUERRA di Andrea Giannasi.

Raccontare la guerra attraverso i sensi coinvolgendo i ragazzi e facendoli entrare idealmente dentro una trincea. Grazie ad un filmato di 20 minuti sullo Shell schock e alla presenza di attori soldati, l’evento permette di capire fino in fondo l’orrore delle guerre. I presenti diventano loro malgrado attori partecipanti. Giornalista e storico, Andrea Giannasi è nato in provincia di Lucca nel 1968.
Bibliotecario documentarista della Regione Toscana negli anni novanta è stato presidente di Arcadia.
E’ direttore editoriale di Tra le righe libri e dirige anche il marchio editoriale Garfagnana editrice.
Ha partecipato a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive tra le quali “Atlantis” di Radiodue Rai e “Farhenheit” di Radiotre Rai. E’ autore della trasmissione televisiva “Bookgeneration”, dedicata al mondo dei libri e in onda su 130 emittenti regionali e 5 canali SKY. Ha presentato libri con Beppe Severgnini, Folco Quilici, Pino Scaccia, Paolo Crepet, Giuliana Sgrena, Paolo Nori, Vittorio Sgarbi, Tito Stagno, Michele Mirabella, Emilio Rossi, Furio Colombo, Franco Grillini, Alessandro Cecchi Paone, Arnaldo Colasanti, Michele Cucuzza, e molti altri ancora nelle più importanti città italiane e al Salone Internazionale del libro di Torino.
Ha insegnato nel 2005 nel corso di editoria, organizzato dall’Università degli studi di Pisa (Facoltà di lettere e filosofia), con Umberto Broccoli, Beppe Severgnini e Roberto Vacca. Nel 2011, con la Provincia di Roma, ha tenuto lezioni per “Lavorare in editoria”.E’ stato invitato dall’Unesco presso l’Università di Palermo in occasione delle giornate mondiali dedicate alla Poesia. Laureato in Storia Contemporanea all’Università di Pisa ha pubblicato i seguenti saggi: “Il Brasile in guerra: la partecipazione della Força Expedicionaria Brasileria alla seconda guerra mondiale”; “L’eccidio Tellini: da Gianina all’occupazione di Corfù (agosto-settembre 1923)”; “I Niseiin guerra: la partecipazione dei nippoamericani alla Campagna d’Italia(1944-1945); “La guerra a Lucca” uscito nel 2014 con una appendice documentaria del Bundesarchiv militararchiv di Friburgo. Nel 2001 è stato insignito dell’alta onorificenza conl’assegnazione della medaglia “Mascarenhas de Moraes” dall’Ambasciatore del Brasile in Italia. Collabora con numerose riviste di settore dove ha pubblicato studi sull’utilizzo dei gas di guerra (1914-1936), sul bombardamento di Corfù (1923) e numerosi altri argomenti storici-militari. Come giornalista ha collaborato con numerosi quotidiani tra i quali La Nazione, Il Cittadino e settimanali e mensili quali La Voce e il Foglio. Dirige in ambito librario la rivista letteraria“Prospektiva” e il “Giornale letterario”; in campo giornalistico è direttore de“Il giornale di Castelnuovo”. Dal 2009 scrive testi e soggetti di teatro civile. Nel 2011 è in scena “Controstoria d’Italia: perché gli italiani si odiano tanto”.Dal 2013 è direttore scientifico del Museo della Liberazione di Lucca.

LA FESTA DEI LIBRI

Sabato 21 maggio – Dalle ore 17  festa finale con Carlo A. Martigli (Johnny Rosso)

Durante l’evento saranno consegnati i diplomi di buoni lettori a tutti i bimbi partecipanti. Sarà organizzata la Maratona letteraria,durante la quale sul palco salirà Carlo A. Martigli. Scrittore di narrativa per ragazzi è famoso come Johnny Rosso (Superbrividi Mondadori).
Martigli è nato a Pisa, ma si è subito trasferito a Livorno. Dopo gli studi classici si dedica al teatro sia come attore che come regista. Nel 1982 ottiene un premio al Festival Nazionale di Pesaro come migliore attore non protagonista ne “La donna di garbo” di Carlo Goldoni.
Nel 1995 pubblica la sua prima opera, “Duelli, castelli e gemelli” (Giunti Editore) un libro di favole in endecasillabi, illustrato da Emanuele Luzzati eriedito nel 2007. Pubblica con Mondadori “Lucius e il diamante perduto” (2007)e “Thule, l'impero dei ghiacci” (2008), due fantasy ambientati all'epoca dell'impero romano. Il successo nazionale e internazionale arriva alla fine del2009 con il romanzo “999 L'ultimo custode”, best seller incentrato sulla vita di Giovanni Pico della Mirandola e pubblicato con Castelvecchi Editore, che vende più di 150.000 copie e viene tradotto in sedici lingue, russo e cinese compreso. Nel gennaio 2012 esce “L'eretico” (Longanesi), un romanzo storico sugli anni perduti di Gesù. Dal 2008, sotto lo pseudonimo di Johnny Rosso scrive horror per ragazzi nella collana Super brividi. È voce narrante e coprotagonista nel film “Sporchi da morire”, uscito nel 2011 per la regia di Marco Carlucci. Nel maggio 2012 è nominato membro dell'Accademia Culturale di Rapallo. Dal giugno 2012 è spesso ospite di trasmissioni televisive quali “Attualità” per Vero Tv e “Pomeriggio 5” per Canale 5,condotto da Barbara D'Urso.
Nell'Ottobre 2012 partecipa con un racconto, “Lorenzo Il Ventoso”, al libro Vento Noir (Falco Editore) e destina le sue royalties ad Amnesty International. Nel Giugno 2014 esce il nuovo film di cui è attore e in parte sceneggiatore, “La centesima Scimmia”, sempre per la regia di Marco Carlucci. Nell'Agosto del 2014 pubblica con Longanesi “La Congiura dei Potenti”.
Per Marzo 2016 è atteso il suo nuovo romanzo (Mondadori).

Il festival rientra nel progetto Prospektiva il contenitore letterario legato alle Città del libro un evento promosso dal Ministero dei beni Culturali e dal Centro per il libro e la lettura.

www.prospektiva.it

A ottobre evento off

STORIA DI UNA MATITA di Michele D’Ignazio

“Storia di una matita”, il romanzo di D’Ignazio edito da Rizzoli, arrivato alla 9a ristampa, opera segnalata al Premio Letteratura ragazzi di Cento e finalista al Premio Biblioteche di Roma (a breve uscirà la traduzione in turco per la casa editrice Epsilon), è diventato uno spettacolo di narrazione e burattini a cura della Compagnia Aiello e di Michele D’Ignazio. Lo spettacolo dura 60 minuti ed è consigliato a bambini tra i 5 e gli 11 anni. Nato a Cosenza nel 1984, D’Ignazio è autore di “Storia di una Matita“, romanzo pubblicato da Rizzoli, arrivato all’ottava ristampa, opera segnalata al Premio Letteratura ragazzi di Cento e finalista al Premio Biblioteche di Roma. Invitato nelle scuole e nelle librerie di tutta la penisola, ha dato vita al “Tour della Matita”, in cui svolge con i bambini attività laboratoriali e di lettura ad alta voce, giocando con l’arte e le parole e incoraggiandoli, con semplicità e partecipazione, a leggere, ascrivere e a disegnare. Nel 2014 esce “Storia di una matita.
A scuola“, continuazione di “Storia di una matita”. Nel Marzo 2016 esce per Rizzoli il romanzo PACUNAIMBA– L’avventuroso viaggio di Santo Emanuele. È consigliere dell’Associazione italiana scrittori per ragazzi – ICWA (Italian Children’s Writers Association).